Laboratorio di falegnameria: perchè dai codici Ateco consentiti sono esclusi i mobili?

Decreto “Cura Italia” e “D.L. Liquidità”Categoria: LegislativoLaboratorio di falegnameria: perchè dai codici Ateco consentiti sono esclusi i mobili?
Claudio ha scritto 2 anni fa

Buongiorno, sono un falegname, inquadrato con il codice ATECO 16.23.2. Posso riaprire il mio laboratorio, anche se parte del mio lavoro consiste nel preparare parti per mobili? Grazie Claudio

1 Risposte
Giuseppe Dell’Aquila Staff L'esperto ha risposto 2 anni fa

Il Codice Ateco 16.23.2 è relativo a: Fabbricazione di altri elementi in legno e di falegnameria per l’edilizia, e ricomprende:
– fabbricazione di prodotti in legno destinati principalmente all’edilizia: travi, travicelli, puntoni eccetera
– fabbricazione di capriate in legno prefabbricate, laminate e connesse con parti metalliche
– fabbricazione di scale, ringhiere, asticelle, bacchette, modanature, aste da corniciai
– fabbricazione di edifici prefabbricati o di loro elementi, prevalentemente in legno, ad esempio saune
– fabbricazione di case mobili
– fabbricazione di divisori in legno (eccetto i divisori mobili)
– fabbricazione di scenografie in legno
Detto Codice fa parte del Codice superiore e più ampio 16.23: Fabbricazione di altri prodotti di carpenteria in legno e falegnameria per l’edilizia
La fabbricazione degli elementi in legno sotto il Codice 16.23 è ammessa, in quanto l’allegato 3 al DPCM 10 aprile 2020 consente l’Industria del legno e dei prodotti in legno e sughero (esclusi i mobili), la fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio (Codice 16 e sub codici)
La fabbricazione dei mobili è esclusa perchè ricompresa in altri Codici Ateco, ed in particolare
fabbricazione di mobili da cucina, librerie, armadi eccetera, in particolare codici 31.01, 31.02, 31.09